MYslim

60 cpr
26,00 €
23,50 €

IVA inclusa
ESI
Descrizione

 

Metabolismo lipidico - Food Supplements - Controllo del peso

MYslim è un integratore alimentare a base di Garcinia Cambogia* e Caffé Verde*. La Garcinia Cambogia è utile per il metabolismo dei lipidi e favorisce l'equilibrio del peso corporeo ed il controllo del senso di fame. Il Caffé Verde ha azione tonica, di sostegno metabolico ed antiossidante. Contiene caffeina (80 mg/dose massima giornaliera).

Effetti
  • Controllo del peso come supporto alla dieta ipocalorica
  • Tonico e stimolante del metabolismo
Componenti
  • Garcinia Cambogia
  • Caffè Verde

Ingredienti per dose giornaliera

  • Garcinia Cambogia 600 mg
  • Caffé Verde 400 mg
Modalità d'uso

Dose giornaliera raccomandata
1 compressa 30 minuti prima di ogni pasto principale, da deglutire con abbondante acqua.

icona alert
PRECAUZIONI
Attenersi alla prescrizione del medico nutrizionista e fare attenzione alle interazioni del fitoterapico con altri medicinali, integratori, prodotti erboristici e alimenti assunti nel periodo.
Non usare in gravidanza e durante l'allattamento.
Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle 3 settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.

AVVERTENZE
Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita. Il prodotto deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica.

Caratteristiche particolari

* La Garcinia Cambogia (Garcinia Gummi-Gutta) è una pianta tropicale della famiglia delle Clusiacee, diffusa nell’India meridionale, Vietnam, Filippine e Cambogia, dove ha impieghi alimentari come spezia, come conservante degli alimenti (stagionatura del pesce) e di rimedio per problemi di stomaco. Deve il suo nome Garcinia dalla regione dell'Indonesia da cui proviene e dalla sua variante presente in Cambogia. La parte utilizzata è il suo frutto della grandezza di un'arancia, dalla cui scorza si estrae l'acido idrossicitrico ( HCA), suo principio attivo caratterizzante con proprietà di blocco verso l'enzima che trasforma lo zucchero in grasso. La Garcinia Cambogia puo agire per il controllo del peso corporeo in quanto: interviene nel metabolismo dei lipidi, contribuisce a controllare il senso di fame e riduce l’assimilazione dei carboidrati.


* Il CafféVerde (Coffea arabica) è un arbusto di origine Africana ( Etiopia) oggi diffusa in molti paesi tropicali, con molteplici specie del genere (circa 60) appartenenti al genere Coffea (famiglia delle Rubiaceae). La pianta è famosa per le sue bacche da cui si estraggono i semi che tostati e macinati si utilizzano per bevanda del caffè. Le specie più diffuse ed utilizzate per la preparazione del caffè sono: Coffea arabica, canephora e liberica. Il Caffé Verde è così chiamato perché il seme, essendo crudo e non torrefatto, non presenta la solita colorazione marrone scuro dovuta alla tostatura, bensì è ancora di colore verde. A differenza di quello tostato, il Caffé Verde presenta una minore concentrazione di caffeina ed un maggiore contenuto in acido clorogenico, un antiossidante appartenente alla famiglia dei polifenoli. Grazie a questo principio attivo, svolge un'azione tonica e di sostegno metabolico. Ha anche proprietà antiossidanti. Stimolando il metabolismo, costituisce un valido supporto nelle diete dimagranti.

Le formulazioni

Non contiene

  • Aromi artificiali
  • Coloranti artificiali
  • Conservanti
  • Derivati del latte
  • Glutine
  • Lattosio
  • OGM
  • Zuccheri aggiunti
Le certificazioni

ESI adatto vegani    Esi glutenfree 

Unità nella scatola: 60 cpr

my shop

 x 

Carrello vuoto

paypal

Acquisti con Vepharma?

pagementi PAGAMENTO
Accettiamo tutte le carte, grazie a PAYPAL!.
Puoi pagare con PAYPAL, anche se non sei registrato.
   
spdizionegratuita SPEDIZIONE GRATUITA
Gratis da 45 euro di ordine
   
ovunque SPEDIZIONE A CHI VUOI
Invia i prodotti a casa, in ufficio, ad amici… ovunque desideri.

locherber mood

vegani ok 01


 le nostre sedi
 


    Mestre-Venezia
mestre2 ok

    Mira
oriago2 ok

facebook Vepharma

DIVENTA SUBITO UN FAN

 

logo verticale bianco
Via Ospedale, 38 - 30174 Mestre Venezia VE - Italy
P.I. 03097390276 - tel. +39 041 8877874  - fax +39 041 980026 - pec. vepharma@legalmail.it -  email. acquisti@vepharma.it

web PolicyPrivacy| Credits |© Vepharma 2017

Questo sito utilizza i cookie Più informazioni
Accetta Cookies

Informativa e consenso per l’uso dei cookie

Rispettando di quanto previsto e disposto dalla Legge per ciò che riguarda la tutela e la protezione dei dati personali, si informa l’utente connesso a questo sito, che il blog rispetta i termini stabiliti dal Garante per la protezione dei dati personali e che questo sito non raccoglie i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete, utili per creare profili commerciali relativi ai suoi gusti, abitudini, scelte, ecc.

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. “terze parti” vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l’utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie “tecnici”?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell’estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l’identificazione dell’utente nell’ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie “tecnici”?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell’8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie “di profilazione”?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell’utente per l’installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie “tecnici” o di “profilazione”.

Per l’installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l’informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell’utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l’informativa semplificata e richiedere il consenso all’uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l’informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l’utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa “breve”, la richiesta di consenso all’uso dei cookie e un link per accedere ad un’informativa più “estesa”. In questa pagina, l’utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l’utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell’utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di “terze parti”, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente.

Deve contenere il link all’informativa estesa e l’indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all’installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l’utente sceglie di proseguire “saltando” il banner, acconsente all’uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l’acquisizione del consenso effettuata tramite l’uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale “documentazione”, non è necessario che l’informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell’utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest’ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all’informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all’uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l’uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L’obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l’informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l’inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l’informativa “estesa”?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all’utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l’installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l’utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l’informativa e a richiedere il consenso per l’uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell’informativa “estesa” i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L’uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all’obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell’8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

Riferimento al sito del Garante della Privacy: